Contributo della signora Giovanna Palmiotta del sito Eventi e Stile 

Abbiamo parlato  più volte nei precedenti articoli,  di come  “i dettagli” contraddistinguano  un matrimonio, e dell’'importanza che tutto sia in armonia con il contesto ed il carattere stesso degli sposi.
E’  bene quindi  tener conto di ciò per tutti i  particolari che faranno  da cornice al  vostro matrimonio. 

Pubblicità

IL COLORE

Il colore nel matrimonioIl colore accompagnerà pertanto non solo la scelta dei fiori, ma anche quella non meno importante  delle partecipazioni, degli inviti, dei bigliettini di ringraziamento dopo le nozze, dei libretti messa, di un accessorio dell’abito da sposa, del vestito delle damigelle (se ci sono), dei segnaposto, dei tovagliati, delle decorazioni della  torta, e per finire delle scatole  contenenti le bomboniere e  dei sacchettini  per i confetti con  bigliettini coordinati agli inviti.
Per essere poi tutto davvero perfetto, non va mai dimenticato che i colori di ciò che abbiamo menzionato sopra, devono anche tener conto dei colori della chiesa e della sala.

Difficilmente una sposa dai gusti lineari e sobri sceglierà una chiesa o una location molto appariscente (ad esempio una chiesa barocca o una sala tutta marmo e pareti sgargianti): e’ presumibile scelga una chiesa dallo stile romanico o gotico  ed una location  in sintonia.
Al contrario una sposa dal carattere “effervescente” presumibilmente sceglierà una chiesa ed una location dai toni vivaci.  
La scelta del colore  quindi  sarà orientata a fiori dai colori pastello nel primo caso ed a fiori dai colori più decisi nel secondo.
Il colore nel matrimonioLo stesso criterio vale anche per i matrimoni civili, benché come già sappiamo , per il municipio o altro luogo atto a celebrare il matrimonio ,  non si può che  “accettarlo così com’è “, senza dimenticare però che  si può giocare sulla tonalità dei fiori  e degli addobbi.
Il colore quindi manda un messaggio di noi,  ed ha un suo  significato.
Colori come il rosso, il giallo, l’arancione, mandano messaggi di energia e  dinamismo, l’azzurro, l’indaco e tutte le tonalità affini trasmettono  un messaggio di  serenità,  il verde in tutte le sue sfumature dà  invece un messaggio d’amore, e per finire colori  (tornati in auge di recente)  quali il viola, il glicine  e tutti i derivati, danno un messaggio di spiritualità.

Spesso una sposa nel dover affrontare la scelta del colore, e’ combattuta tra le proprie inclinazioni, le mode, e non ultimo il tipo di fiore che più si adatta alla cerimonia.
Poiché  sul volto di qualsiasi sposa (per quanto brava sia l’estetista) spesso si legge tensione, giustificata dal ruolo che si riveste nel giorno del proprio matrimonio, e’ bene sentirsi almeno confortati dall’ aver fatto scelte giuste per se stessi, ed il colore che accompagna l’intera giornata sarà una sicura fonte di rassicurazione  e di tranquillità se esso e’ stato scelto seguendo le proprie inclinazioni.

Se per le spose dalle idee chiare scegliere un colore non e’ fonte di ricerche,  per le  spose indecise, diventa una forma di ansia.
In questo caso, io dò alle spose  un consiglio molto semplice. Se si dispone di un computer (trovatemi chi non ne ha almeno uno)  posizionando il cursore sulla scelta del colore della scrittura  apparirà una tabella colori.
Il colore nel matrimonioA questo punto basta scrivere una frase semplice e gioiosa, tipo “Anna e Francesco sposi,”  o altre similari tipo “mi sposo” in vari colori, che possono essere quelli che più si sentono affini a se stessi, oppure i quattro colori base e cioè rosso, blu, verde, viola.
Pian piano bisogna eliminare quello meno “sentito” fino ad arrivare alla scelta del colore che più di tutti  dà un senso di benessere. Quello sarà il vostro colore.
E ‘ questo un gioco psicologico, a cui non si fa caso nella vita di tutti i giorni, ma alzi la mano colei che non si e’ mai trovata di fronte alla scelta di un capo di abbigliamento, (un cappotto o una camicia) o di un accessorio come borsa o scarpe, dello stesso modello, ma in diversi colori.
Alla fine la scelta cade  quasi sempre sul colore che più si “fonde con noi”.

Altro modo  per scegliere il colore, senza ricorrere all’uso delle frasi scritte al computer, può essere quello di prendere una scatola di pastelli (quelli usati dai bimbi per disegnare) o una “carta colori” di quelle che usano i tipografi o le ferramenta.
Stabilito quale sarà il vostro colore  basta (se non si dispone di una wedding planner) farlo presente al fiorista, al tipografo, al ristoratore, al negozio di abiti da sposa.
Se ci si avvarrà di professionisti, non sarà difficile  fare in modo che non ci siano “stonature”.

Ricordate sempre di evitare gli eccessi.

Pertanto qualsiasi colore si scelga, fate in modo che sia “miscelato” con una nuance più delicata per spezzare  l’impatto visivo nei colori decisi e con una tonalità leggermente più decisa  (solo qualche accenno) per ravvivare colori più soft.

IL TEMA

Nel parlare di colori e temi del matrimonio, spesso alcuni sposi non sanno cogliere le differenze. Il colore già da solo può essere a pieno titolo il tema del matrimonio, ma negli ultimi anni ha preso consistenza il tema in  aggiunta al colore per esprimere la propria personalità o i propri gusti.

 Il tema nel matrimonio         Il tema nel matrimonio


Il tema quindi si aggiunge al colore, e qui c’e’ da fare ancor più attenzione. Se gli sposi optano per un ristorante sul mare, certamente il colore blu ed i suoi derivati  saranno il filo conduttore, ed il mare stesso il tema.
Questo sarà riportato non solo come colore, ma (nel caso di matrimoni meno classici ) potrà essere usato anche come sfondo sulle partecipazioni, sul tableau ecc. con una bella immagine di una battigia in cui l’onda lambisce la sabbia, o del mare aperto.
Lo stesso vale per altre meraviglie della natura,  ma se poi il tema diventa un fatto storico,  una narrazione o altro credetemi, cadere nel cattivo gusto ed addirittura nel grottesco e’ veramente molto facile.

Tempo fa dal parrucchiere ho appreso di  una sposa che aveva usato per tema la fiaba di Cenerentola, arrivando in chiesa con tanto di carrozza (rosa confetto) , con  i paggetti vestiti da topolini, le damigelle vestite da fata, e per ultimo lo sposo vestito da principe.
Ora, per quanto la storia di Cenerentola sia tra le fiabe  una delle più amate, trasformare il giorno del proprio matrimonio in una farsa, se al primo impatto stupisce, subito dopo, riavutisi dalla sorpresa,  sarà per gli ospiti e non solo per loro, ma anche presumibilmente per parrucchiere, estetista, camerieri e curiosi  motivo di scherno e di risate la cui eco si spegnerà molto dopo il giorno del vostro matrimonio.

Stessa cosa vale per la coppia di sposi innamorati di storia francese al punto da voler impersonare Napoleone Bonaparte e Josephine de Beauharnais (prima moglie di Napoleone) e per fortuna dissuasi nell’idea dalla “crociata” mossa dalle mamme di entrambi.

Non e’ di cattivo gusto scegliere un tema, ma lo diventa se esso viene portato a livelli eccessivi.
E se in un matrimonio molto formale   o classico, sono obbligatorie alcune scelte del galateo, non meno importanti lo sono comunque, anche se con minore  rigidità in un matrimonio più “leggero” o più spiritoso.

Pertanto se come tema doveste scegliere ad esempio una musica, (può essere di area lirica nei matrimoni formali o classici e di area leggera nei matrimoni meno formali tipo una musica da film o una canzone)   benissimo sulla partecipazione ad una chiave di violino, o ad una nota musicale, a secco nei matrimoni classici  o  colorata nei matrimoni meno formali  (sempre dello stesso colore di tutto il contesto) e bene anche ai tavoli dai nomi che da tale musica ne possano derivare,  ma assolutamente no  neanche nei matrimoni più allegri e  spiritosi  al  karaoke, ed a tutte quelle forme di “divertimento” che potrebbero dare al vostro giorno più importante il tono di “sagra  di paese”, che come tale e’ caratteristica solo nel suo originale contesto.

Il tema nel matrimonio       Il tema nel matrimonio

IL TABLEAU DE MARIAGE

Così come il colore, anche il tema va esteso  a tutto ciò che compone i dettagli di un matrimonio, ed il tableau ne fa decisamente parte. A proposito del tableau va fatta una precisazione.
Da alcuni anni a questa parte, esso serve ad indicare agli invitati  i propri posti all’interno della sala.  Personalmente, anche nei matrimoni meno classici se gli sposi optano per il tableau lo uso solo come  una semplice coreografia  al tutto, ma preferisco che gli ospiti nell’entrare in sala siano accompagnati al loro tavolo da una hostess o da un cameriere di sala. Il motivo e’ molto semplice. La fila degli invitati,( soprattutto  se ci sono molti ragazzi o persone anziane,)  in cerca del   tavolo loro assegnato,  creerà certamente qualche momento di confusione, oltre a dare l’idea (secondo me) di viaggiatori che  in stazione  consultano il tabellone degli orari  per vedere su quale binario arriva il treno.
Ormai chi ha letto i miei precedenti articoli sa bene che, in qualsiasi manifestazione, dalla più formale alla più goliardica, il primo vero  filo conduttore non e’ il colore o il tema, ma l’impronta di eleganza che non può mancare mai in nessun evento, sia esso un matrimonio, ma anche un ricevimento  meno importante dal punto di vista organizzativo come la comunione del proprio figlio, o il  proprio compleanno.

Nella nostra sezione dei Progetti per il matrimonio potrete copiare l'idea di un Tableau de mariage di Stefania Manzoni. 

UNA CURIOSITA' SUL MATRIMONIO
Fino a qualche decennio fa, era usanza  il giorno precedente il matrimonio che  gli sposi non dovessero  incontrarsi. 

Il prossimo argomento sara’: partecipazioni  e inviti

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Giovanna Palmiotta

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1