progetto pasta sintetica penna biro

E' lucida, nera, con il corpo ravvivato da tocchi dorati e dalla linea bombata, la penna che ci apprestiamo a realizzare. La lavorazione è più impegnativa in termini di tempo che di difficoltà. Personalmente adoro questo modello, cui sono giunta dopo infinite varianti. Nel progetto ho tentato di semplificare, eliminando alcuni dettagli, la realizzazione a della penna.

MATERIALE

- 1/2 di panetto di Fimo/Cernit/Premo colore nero
- Imitazione foglia d'oro
- 1 biro bic crystal
- 1 ferro da maglia del diametro leggermente superiore alla cartuccia della biro
- 2 mattonelle a superficie liscia

Pubblicità


ESECUZIONE

1 Condizionate l'intera metà del panetto di polymer clay. (Io ho usato Fimo soft nero).

2 Formate una palla dalla superficie liscia.

progetto pasta sintetica penna biro3 Forate con il ferro da calza la palla, e fatela scorrere fino al centro del ferro.

4 Rollate avanti e indietro, sulla mattonella, poggiando le mani sulla pasta e non sul ferro, fino a che la palla, divenuta un cilindro, coprirà quasi del tutto le estremità del ferro. Potrebbe accadere che la pasta tenda a staccarsi dal ferro: in tal caso premetela bene, per tutta la sua lunghezza, al ferro, e riprendete il movimento avanti e indietro con grande delicatezza. Se, nonostante i vostri sforzi, il lavoro non procedesse bene, ricominciate dal passo 2. E non scoraggiatevi!

5 Tagliate la pasta in eccesso.progetto pasta sintetica penna biro

6 Con una mattonella dalla superficie liscia, (io utilizzo abitualmente un rettangolo di lucite, che ha il grande vantaggio di essere trasparente) rollate avanti e indietro per rendere la superficie priva di ditate. All'occorrenza tagliate il p. clay in eccesso.

progetto pasta sintetica penna biro7 Appoggiate la cartuccia della biro, come mostrato nella fotografia, e fatela scorrere avanti e indietro. Questo movimento, eseguito correttamente, produrrà una piacevole incavatura nel corpo della penna. Potrebbe richiedere un po' di esercizio, perché una non corretta gestione dell' angolatura della cartuccia tende a formare una spirale. La prima incavatura che vogliamo ottenere si trova a circa un cm dall'estremità della penna. Scegliete pure la parte che preferite.

8 la seconda incavatura va eseguita circa a metà penna.
progetto pasta sintetica penna biro
9 Ora prendete il clay che avevate tagliato e passatelo nella macchina della pasta. Dovete cercare di ottenere una sfoglia non più spessa di 2 mm.

10 Tagliate un piccolo rettangolo dalla foglia d'oro. Approssimativamente di 50 mm per 40 mm e appoggiatelo sulla sfoglia. Usando un solo dito, e molto delicatamente, fate aderire la foglia d'oro al p. clay cercando di non formare grinze.

progetto pasta sintetica penna biro11 Inseritelo nella macchina della pasta. Lentamente, fate passare la sfoglia tra i rulli. Ora ruotatelo di un quarto e fatelo passare di nuovo. Ripetete l'operazione con i restanti lati. Poi riducete lo spazio tra i rulli, agendo sulla manopola e impostando una tacca in meno. Ora ripassate la sfoglia, da tutti e quattro i lati, proprio come abbiamo appena fatto. Noterete che la foglia d'oro comincia a frammentarsi. E siccome questo è il risultato che vogliamo raggiungere, ci fermeremo quando l'aspetto dato dalla frammentazione sarà di nostro gusto. progetto pasta sintetica penna biroA questo punto probabilmente la nostra sfoglia non si presenterà più come un ordinato rettangolo... Ma questo è un dettaglio ininfluente.

12 Poggiate la sfoglia sulla mattonella ed eliminate, tagliandoli, i bordi neri non intaccati dalla foglia d'oro e metteteli da parte. Poi tagliate fino ad ottenere un bel rettangolo dai lati ben definiti.

progetto pasta sintetica penna biro13 Tenendo la penna dal ferro, per non lasciare impronte, appoggiate il rettangolo dorato sulla parte superiore. Aiutatelo ad aderire, facendo scorrere l'indice sulla superficie: ciò vi aiuterà anche a sentire la presenza di eventuali bolle d'aria, da eliminare immediatamente. Quando vi accorgerete che la sfoglia ha rivestito tutto il corpo superiore della penna, arrotolatela su sé stessa, per circa 5 mm.
progetto pasta sintetica penna biro
14 Sentite lo scalino creato dalla sovrapposizione della sfoglia? E' proprio lì che dovete tagliare, inserendo la lama (io uso quella che vedete in alto a destra). Rimuovete la parte tagliata e, sempre con l'indice, smussate bene i bordi del taglio. Rimarrete sorprese dalla facilità con cui riuscirete a "fondere" i due lati tagliati, rendendo indistinguibile la zona di giunzione.
 
progetto pasta sintetica penna biro15 E' tempo di arrotondare la punta della penna. Prima però tagliate l'eccesso di clay dalla punta. Sempre tenendola dal ferro, posizionatela come mostrato nella foto e rollate gentilmente. Quest'angolazione favorirà un gradevole arrotondamento. progetto pasta sintetica penna biroPotrebbe accadere che la punta si allunghi troppo: in tal caso tagliate senza pietà e badate a non rendere troppo sottile la parte conica: rischiereste di renderla troppo fragile.

16 Ripetete l'azione di taglio per l'estremità superiore, facendo scorrere la lama fino a sentire il ferro, poi ruotando la penna fino a realizzare un perfetto taglio circolare.

progetto pasta sintetica penna biro17 Abbiamo quasi finito: la maggior parte del corpo della penna è stato modellato, decorato, tagliato. Manca solo... Il cappellino. Prendete un pezzo di p.clay nero di quelli avanzati e rollatelo per ottenere una palla. Schiacciate la pallina tra due mattonelle, per ottenere un piccolo disco spesso circa 2 o 3 millimetri.

18 Con il cutter, rendetelo quadro. Con la punta delle dita smussate tutti e quattro gli angoli, premendo delicatamente.

progetto pasta sintetica penna biro19 Ora formate un'altra piccola pallina, più o meno delle dimensioni di una pillola. Potete usare il p. clay nero avanzato in precedenza, ma se non ne avete più sappiate che va bene qualunque colore, perché tanto lo rivestiremo.

progetto pasta sintetica penna biro20 Tagliate dagli scarti di clay rivestiti di foglia d'oro un piccolo quadrato la cui superficie possa agevolmente rivestire la pallina. Ricopritela, e tagliate il p. clay in eccesso. Rollatela nel palmo delle mani.

21 Appoggiatela sul quadrato nero e premete per farla aderire.

progetto pasta sintetica penna biro22 Prendete un pezzo di cartoncino (io ho usato un normale foglio da stampante A4 piegato prima a metà e poi pieghettato come vedete nella foto.) e piegatelo per ottenere il canale in cui appoggerete la penna per la cottura.

progetto pasta sintetica penna biro23 Verificate che sulla superficie della penna non ci siano impronte. Disponete la penna nel canale di carta poggiato sulla mattonella. Di lato, direttamente a contatto con la mattonella, poggiate il cappellino. Inserite il tutto nel forno pre riscaldato a 130 gradi, e lasciatecelo per mezz'ora. (Se avete usato fimo soft, in caso contrario attenetevi alle istruzioni sul pacchetto).

24 Quando la penna sarà fredda, estraete il ferro da calza aiutandovi con una pinza.

25 Se durante la cottura si sono formate delle bolle eliminatele con la carta vetro. Ma attenzione! Va usata solo sulla parte di superficie in cui non è presente la foglia d'oro. Come mostrato nella foto, va smerigliata sia l'estremità superiore che quella inferiore, inclusa la superficie inferiore del cappellino (cioè quella priva di pallina). progetto pasta sintetica penna biroIo uso le spugnette della fotografia, che hanno una granulometria progressiva, e si possono usare bagnate (questa è una caratteristica indispensabile, perché la polvere di p. clay non va assolutamente aspirata!). progetto pasta sintetica penna biroNoterete che, alla fine del processo di smerigliatura, la penna - per quanto liscia - ha assunto un aspetto polveroso.

26 Quindi ora dobbiamo lucidarla: fregatela forte contro un pezzo di stoffa (il jeans va benisimo) e insistete a lungo.

27 Se siete soddisfatte potete passare alla verniciatura, altrimenti prendete la cera Rub'n buff di colore ebano e passatela sulla parte "polverosa". Lasciate asciugare. 28 Forate con un lungo stuzzicadenti (quelli per spiedini) una scatola di cartoncino (io uso quelle, piuttosto spesse, che contengono le brioss). Non allargate il foro.

28 La verniciatura è un'operazione veloce ma dai tempi lunghi. Abitualmente io stendo la prima mano di flecto varathane e la lascio asciugare tutta la notte. Vi consiglio di dare quattro mani di vernice, lasciando passare tra l'una e l'altra tre ore (dopo la prima mano, e quindi la notte di riposo). progetto pasta sintetica penna biroprogetto pasta sintetica penna biroPer verniciare il corpo della penna dovete posizionarla sullo stesso stuzzicadenti con cui poi la "fisserete" alla scatola forata, mettendola in verticale.

29 Per verniciare il cappellino che, essendo un oggetto piccolo sotto la pressione del pennello tende a muoversi come un grillo, vi aiuterete con il ferro da calza per tenerlo fermo. ( E magari con qualche blandizia da mamma :-)

30 Asciutta la verniciatura, è tempo di incollare il cappellino al corpo. Usate colla cyanoacrilica. Lasciate asciugare.

31 Inserite la cartuccia.

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2019
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30