Miniabito a campana con apertura sul dietro


Semplice, ma utilissimo miniabito dalla linea ampia a campana realizzato in pesante crepella elasticizzata con apertura nel centro dietro con nastro e bottone in madreperla a contrasto. Questo modello con il suo cartamodello è contenuto nella rivista La mia Boutique di Aprile 2018 che puoi acquistare  in edicola o richiedendolo direttamente sul sito della rivista.

Pubblicità

  

Il modello è spiegato per le taglie dalla 40 alla 46

LUNGHEZZA CENTRO DIETRO MINIABITO DALLA VITA: CM 44 (45 – 46 – 47)
N.B. – La confezione di questo capo abbinata alla fodera di raso rende il capo reversibile.


OCCORRENTE MINIABITO A CAMPANA

• m 1 (tg. 40/42), m 1,05 (tg. 44/46) di pesante crepella elasticizzata tinta unita alta cm 150
• cm 90 di nastro canneté in tinta alto cm 3,5 (facoltativo)
• un bottone semisferico di madreperla in contrasto con diametro di mm 8.


TESSUTI ALTERNATIVI: doppio crêpe, cady, rasatello, velluto rasato, gabardine, twill e panama; broccato, damasco e fiandra (elasticizzati).

Miniabito a campana con apertura sul dietro

MODELLO PER MINIABITO A CAMPANA

Ricavare dal foglio-tracciati le parti del modello. 

TUTTE LE PARTI DEL MODELLO SONO PRESENTATE SENZA MARGINI NÉ ORLI.

DIETRO 14 + 14A
DAVANTI 15 + 15A

APPOGGIO PER MINIABITO A CAMPANA

Sul tessuto raddoppiato, appuntare le parti del modello indicate, come mostra lo schema. Tagliare aggiungendo cm 1,5 per i margini di cucitura del centro e cm 1 altrove; aggiungere cm 1,5 per l’orlo dello scollo e degli scalfi, cm 4 per l’orlo del fondo.

Miniabito a campana

CONFEZIONE MINIABITO A CAMPANA

• PINCES – Sul rovescio del davanti cucire le pinces e stirarle verso il basso.
• CENTRO DIETRO – Cucire le due parti del dietro lungo la linea di centro tralasciando l’apertura
• APERTURA CENTRO DIETRO – Piegare i margini dell’apertura del centro dietro sul rovescio e, per chi volesse eliminare il nastro canneté, ribatterli con un’impuntura a cm 1,2 proseguendo alla base dell’apertura; per chi invece decidesse di usare il nastro canneté, per racchiude i margini sfilati dell’apertura, prepararlo e appuntarlo, come segue, prima di ribattere l’apertura. Piegare il nastro canneté ad ansa formando la punta alla piegatura, come si fa per le asole, ma lasciando i lati separati a cm 2 di distanza. Sovrapporre il nastro canneté ai soli mm 5 della parte sfilata dei margini dell’apertura, con la punta rivolta verso il basso e il lato orizzontale a mm 7 di distanza dalla base dell’apertura; rifilare l’eccedenza del nastro canneté allo scollo, tagliandolo al netto, e  poi ribatterlo, insieme ai margini dell’apertura, con un’impuntura in costa.
• SPALLE e FIANCHI - Sovrapporre il dietro al davanti, cucire le spalle e i fianchi; rivoltare.
• SCOLLO e SCALFI – Rifinire lo scollo con un orlo ripiegato sul rovescio, ribattuto con semplice impuntura inserendo, sul dietro, le estremità sfilate del nastro canneté. Allo stesso modo rifinire gli scalfi.
• ORLO FONDO – Piegare l’orlo del fondo del dietro e davanti sul rovescio, e fissarlo con punto nascosto.
• FINITURE – Ricamare l’occhiello al segno indicato sulla parte destra dell’apertura del centro dietro e attaccare il bottone sulla parte sinistra, in corrispondenza dell’occhiello.

 

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Novembre 2018
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2