Motivo classico florealeIl ricamo su canovaccio è uno delle forme più popolari,e tra i più vecchi tipi di ricamo conosciuti. Esistono esempi medioevali chiamati "opus pulvinarium" in cui i punti stuoia venivano usati insieme ai punti su fili contati.
Berliner Roses Durante il '500, sotto il regno del re Sole Luigi XIV, i manufatti ricamati a punto ungaro, meglio conosciuto come Gobelin o della manifattura di Aubusson ricoprirono sedie, cuscini, cornici , e mobili imbottiti. Erano ricami che impiegavano moltissimo tempo: per un metro di orditura fine una persona impiegava oltre un anno di lavoro.


Veniva eseguito dai cosiddetti "arazzieri" che avevano capacità di tessere, gusto pittorico , conoscenza profonda e pratica del mestiere.
Si pensa che i primi esemplari furono introdotti in Europa all'epoca delle crociate ed i primi esemplari si datano intorno al XIII secolo e furono di fabbricazione tedesca e fiamminga. I soggetti avevano carattere religioso,biblico, eroico, cavalleresco ,storico Nella prima metà del '500 il principale centro di produzione diventa Bruxelles.

Pubblicità


In Inghilterra Maria Stuarda insieme alle dame di compagnia produsse degli splendidi esemplari di cuscini con il proprio stemma, motto e cifre ricamate.
Il lavoro veniva eseguito su grossa tela di canapa e con lane o cotoni tinti con colori vegetali.
Siamo ormai nel XVIII secolo ed in quel periodo si erano create molte scuole femminili dove le signorine di Motivi di W.Morrisbuona famiglia imparavano l'arte del ricamo; lo stesso filosofo francese Jean - Jacques Rousseau diceva che "l'amore per il ricamo era naturale nelle donne".
Motivi di W.Morris I soggetti spaziano dai classici temi floreali alle figure anche di donne ritratte in paesaggi idilliaci, agli animali ed addirittura a scene pittoriche con episodi storici, biblici o religiosi.
E' molto in voga il ricamo su seta ricamato con diversi punti con filati anche di seta.
Ma è l'800 in America ed in Inghilterra con l'epoca Vittoriana a proclamare il successo incondizionato del piccolo punto.
In questo periodo il mezzo punto comincia ad essere conosciuto come Berlin work.
E' infatti in questa città che nel 1804, per la prima volta l'editore Philisson stampa il primo disegno dipinto a mano su carta quadrettata, dove ad ogni quadretto corrisponde un punto del ricamo.
Ma sarà una certa Madame Wittich , che con l'aiuto del marito, stampatore e librario, ne stampò una notevole quantità.
Solo nel 1831 i ricami berlinesi furono disponibili in Inghilterra e qualche anno dopo in America, venduti a prezzi proibitivi, dato che venivano dipinti a mano.
William MorrisNel 1837 , in Inghilterra salì al trono la Regina Vittoria ed il modello di vita romantica e sentimentale con un gusto sostanzialmente borghese di arredare ed abbellire la casa aiutò l'espandersi di questo tipo di ricamo.
Nel 1856 i filati di lana e cotone occorrenti per il lavoro cominceranno ad essere prodotti in serie, con tintura sintetica che standardizza i colori che diventano quindi riproducibili. Il lavoro veniva eseguito su diversi tipi di materiali come canovacci in seta disponibili in vari colori (in questo caso il fondo non veniva lavorato).
Viene anche messa in produzione la cosidetta tela Penelope a tramatura larga che permette il più facile conteggio dei punti (in questo caso il fondo veniva lavorato con punti in tinta unita).
A metà del secolo verranno addirittura prodotti canovacci con disegno stampato.
I soggetti più in voga in questo periodo vittoriano sono senz'altro i fiori in tutte le loro varianti di colori e foggia. Nei disegni comparivano raggruppati a mazzi, mazzolini, ghirlande, cesti e cornucopie, utili per cuscini, mantovane, bordi di tappeti, copritavoli, strisce per campanelli e bordi fermatenda .
Vi erano inoltre disegni classici di tipo greco, come foglie di acanto, medaglioni, maschere e motivi geometrici decorativi ripetitivi.
Altri soggetti di moda erano i membri della famiglia reale inglese ritratti con i loro cuccioli preferiti, soggetti di animali quali cani, gatti, uccelli esotici, cervi e tigri.
Lavori di Kaffe FassettGli oggetti realizzati con questi ricami oltre ai già menzionati per l'arredamento della casa erano: per gli uomini berretti da casa, pantofole, panciotti e scatole per sigari. Per le signore, borsette,coprilibro, puntaspilli, copriteiere, astucci per occhiali.

 In Inghilterra un personaggio di grande spicco fu William Morris (1834-1896). Il suo amore per gli oggetti realizzati a mano e la ricerca di un gusto personalizzato lo portano a fondare una società che con i suoi prodotti influenzò l'arredamento di quel periodo. Disegnava carta da parati, mobili, vetri, tessuti per arredamento con colori e forme in netto contrasto con i lavori di Berlino, di gran moda in quel periodo.Insieme ad altri artisti del tempo fondò un movimento che più tardi si sviluppò nell'Art Nouveau.Sognava una società in cui l'uomo e la macchina convivessero felicemente : la macchina si occupava solo dei lavori difficili e noiosi mentre quelli che procuravano gioia venivano svoli dall'uomo.
Lavori di Kaffe FassettGli oggetti dovevano avere un loro scopo e non venire prodotti per un oscuro mercato di cui poco si sapeva : " Non abbiate nulla nelle vostre case che non sappiate essere utile o pensiate essere bello."

Venendo all'epoca moderna non si può non nominare Kaffe Fassett che in questo ultimo scorcio di secolo ha rivoluzionato con i suoi soggetti originalissimi e con le metodologie di lavoro il mondo del mezzo punto e dei Lavori di Kaffe Fassettlavori su canovaccio.
Americano di nascita, scoprì il lavoro a maglia e successivamente il mezzo punto dopo un viaggio in Inghilterra.
Da allora, ha abbandonato i pennelli per esprimersi quasi esclusivamente con queste arti minori.
Disegna e realizza lui stesso maglie, arazzi, cuscini, tappeti, spesso basati su elaborazioni di antichi capolavori. La sua fonte di ispirazione fu la visita al Victorian and Albert Museum di Londra, meglio conosciuto come V. & A.
Questo museo fu fondato nel 1851, in seguito alla Grande Fiera Internazionale di Londra, da una idea del Principe Alberto con lo scopo preciso di raccogliere i modelli delle arti decorative di tutto il mondo anche quelle minori legate all'artigianato ed ai mestieri.

Un'altro capitolo riguarda la disegnatrice inglese contemporanea Elizabeth Bradley che, con un paziente lavoro di ricerca e riscoperta ha rimesso in produzione una serie di disegni tipicamente vittoriani rappresentanti soprattutto fiori ed animali.Mostriamo qui alcuni esempi.

 Lavori di Elizabeth Bradley    Lavori di Elizabeth Bradley

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Agosto 2018
L M M G V S D
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2