LE PASSIFLORA: FIORI STUPENDI, FRUTTI SQUISITI 
 

Le Passiflora: fiori stupendi, frutti squisiti.

 

Image

Passiflora foetida var. hirsutissima: il nome è giustificato dal cattivo odore del fiore, peraltro avvertibile solo qualora si scelga di annusarlo.

 

Questo è il fogliame della stessa pianta. Non lo trovate splendido?  

Pubblicità

Le Passiflora sono piante rampicanti, con fusti che possono rapidamente diventare legnosi, fiori spesso spettacolari e frutti quasi sempre eduli. 
Il genere che dà il nome alla Famiglia, Passifloraceae, è composto da circa quattrocento specie! Non deve perciò stupire la grande varietà di fiori, foglie, frutti e adattabilità climatica che questo genere è in grado di offrire. Purtroppo l'adattabilità climatica è un pochino ridotta... Nel nostro paese può svernare all'aperto solo la Passiflora caerulea, che comunque gradisce una copertura di foglie sulle radici per sopportare meglio il freddo dell'Inverno, e lo stesso dicasi della Passiflora caerulea "Constance elliott", che ha fiori della stessa grandezza ed in tutto identici, ma limitati ad un unico colore, il bianco.
I frutti della Passiflora caerulea non sono da consumare, sono soltanto ornamentali. Io ho un amico che li ha mangiati, ed è tutt'ora vivo e vegeto, ma i testi botanici che ho consultato concordano sulla non commestibilità di questi frutti ed è pertanto mio dovere avvisarvi.
Sono altre, le Passiflora che ci deliziano con i loro frutti, e prima fra tutte la Passiflora quadrangularis, così chiamata perché ha fusti quadri, che offre un fiore grande e stupendo, seguito dal frutto pieno di polpa squisita. La P. edulis, che ha fiori dalla grazia delicata, dai colori tenui, che ci offre il noto "frutto della passione" commercializzato anche nei supermercati. La P. mollissima, una delle mie preferite, con grandi fiori rosa e frutti allungati giallo/arancio, nota come "Banana Passion Fruit". La P. laurifolia, della quale posso offrirvi una fotografia del frutto che, vi garantisco, è squisito.
Ma la commestibilità dei frutti è un fattore di secondo piano, secondo me, quando parliamo delle Passiflora. I fiori complessi che sbocciano dalla fine della Primavera alla fine dell'Estate (dipende dalla pianta e dalle condizioni che le si offrono) da soli sono sufficienti a giustificare il loro ingresso in casa o, se siete così fortunati da averne una, in serra. Non sono piante difficili da coltivare, ma richiedono tutte un'attenta protezione dal gelo, eccetto la P. caerulea e la P. caerulea Constance Elliott, una riduzione delle innaffiature durante la brutta stagione, e dei sostegni a cui arrampicarsi.
Fioriscono facilmente, e, se le trattate bene, generosamente.
I frutti si consumano con il cucchiaio, dopo aver tagliato in due la calotta esterna, che può essere da molto dura a morbida. La polpa è gelatinosa, trasparente o semi trasparente, ed avvolge i semi.

 

Passiflora caerulea Constance Elliott   Passiflora aurantiaca   Passiflora caerulea
Passiflora caerulea Constance Elliott   Passiflora aurantiaca   Passiflora caerulea 
Passiflora suberosa   Frutto di Passiflora laurifolia   Passiflora racemosa
Passiflora suberosa   Frutto di Passiflora laurifolia   Passiflora racemosa

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Ottobre 2019
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3