Oli-aromatizzati 1
 
La coltivazione delle piante di ulivo si perde nella notte dei tempi. Già nel 5000 a.c. nella parte orientale del mediterraneo era diffusa la coltivazione delle olive e con lo sviluppo della rete commerciale si è diffusa pian piano nell'occidente. Era largamente usato per la cosmesi, per la medicina, e naturalmente per il condimento dei cibi, nell'antica Grecia dopo i bagni, uomini e donne si massaggiavano il corpo con l'olio d'oliva e gli atleti si ungevano con esso prima delle gare: Omero lo chiamava "Oro liquido" ed ancora oggi questa definizione calza a pennello.
 
Oli-aromatizzati 5
 
La presenza di elementi antiossidanti rende l'olio extravergine importantissimo per la nostra salute ed è ormai comprovato che possieda numerose qualità terapeutiche: favorisce l'abbassamento del colesterolo "cattivo", previene le malattie cardiovascolari e arteriosclerosi, è ipotensivo, emolliente, lassativo, tonico epatico... giusto per citarne qualcuna.

Pubblicità

 
Quindi via libera all'olio extra vergine di oliva per condire e cucinare i nostri alimenti: è la base di un'infinità di salse che accompagnano la pasta ed i secondi di pesce o di carne, è fondamentale per la marinatura dei pesci ed è consigliato anche per le fritture, in quanto la sua elevata resistenza al calore permette di migliorare le pietanze senza degradare il valore nutrizionale. Se volte però assaporarne tutto il gusto ed il profumo l'ideale è irrorarlo a crudo sugli alimenti cotti alla griglia, sul pane tostato o sui cibi crudi, come le insalate. Le ultime tendenze gastronomiche lo vedono protagonista anche in pasticceria, se sostituito al burro o alla margarina il risultato è quello di avere dolci dai gusti intensissimi ed molto digeribili e leggeri. (Vedi "Crostata senza burro")
Oli-aromatizzati 6
 
Altrettanto antica è l'usanza di aromatizzare l'olio extra vergine di oliva con erbe e spezie, che oltre ad aiutarne la conservazione, da un tocco in più ad un alimento che già di per se è il re della tavola. Gli oli aromatizzati si preparano a freddo o a caldo, ma naturalmente la macerazione a freddo è il sistema migliore perché non altera le proprietà nutritive dell'olio e non cambia il gusto delle spezie. Per non rischiare di eliminarne completamente l'aroma, vanno aggiunti a fine o a metà cottura, a seconda dell'intensità dell'aroma che si desidera ottenere.
Con l'estate in arrivo e la voglia che avremo di cibi leggeri e rinfrescanti, questo è momento migliore per sperimentare qualche ricetta. Ideali per insalate, piatti crudi, pasta, pizza, carni e pesci alla griglia.
 
Oli-aromatizzati 2Olio aromatizzato alle erbe
 
2 rametti di timo
2 rametti di rosmarino
2 rametti di lavanda
500ml di olio extra vergine di oliva
 
Dopo aver fatto seccare le erbette in un luogo buio e asciutto, ponetele in un barattolo capiente e copritele con l'olio. Lasciatelo in infusione per una decina di giorni e prima di utilizzarlo filtratelo.
 
Olio speziato
 
1 cucchiaio di bacche di coriandolo
1 cucchiaio di pepe in grani
3-4 cardamomi
2-3 foglie di alloro
1 bastoncino di cannella
500ml di olio extra vergine di oliva
 
Tostate leggermente le spezie in una padella antiaderente per un paio di minuti a fuoco vivace. Lasciatele raffreddare e mettetele in un recipiente coprendole con l'olio. Chiudete ermeticamente e riponete il contenitore in un luogo fresco e asciutto per almeno un mese. Prima di utilizzarlo, filtrate.Oli-aromatizzati 3
 
Olio al tartufo
 
6g di tartufo ben pulito e asciutto
250ml olio extra vergine di oliva
 
Affettate il tartufo e disponetelo in un contenitore con chiusura ermetica coprendolo con l'olio. Lasciare in infusione almeno per una settimana in luogo buio e asciutto.
Suggerimento: volendo rendere l'olio ancora più aromatico potete aggiungere cipolla, porro o aglio.
 
Oli-aromatizzati 4
 
 
 
Olio agli agrumi
 
2 limoni o arance
500 ml olio extra vergine di oliva
 
Lavate con cura gli agrumi e tagliateli per la lunghezza a fettine di mezzo centimetro. Togliete i semi, cospargete le fette di sale e disponetele in un contenitore a chiusura ermetica, coprendole con l'olio. Fate macerare per 4 settimane in luogo buio e asciutto, poi filtrate.
 
 

 
Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di HOBBYDONNA
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.
 
 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1