La pasta è l'alimento classico della cucina italiana. Mille sono i modi per cucinarla, e farla in casa aggiunge un tocco in più alle nostre preparazioni.

Pubblicità


Richiede un pò di tempo, ma non è difficile da fare, l'importante è seguire un paio di dritte. Prima di tutto la farina: si può usare qualsiasi tipo, ma è consigliabile sceglierne una ricca di glutine, ossia la farina di grano duro tipo 0, per ottenere un impasto più facile da stendere. Per una pasta più soda ed elastica, basta aggiungere alla farina anche un pò di semola.Pasta alluovo

Si può fare soltanto impastando la farina con l'acqua, come si usava un tempo per economia, o usare le uova, che le conferiscono un sapore ricco e assicurano un'ottima tenuta in cottura. Io uso le uova intere in modo che l'impasto venga un pò più leggero, ma chi non ha problemi di linea può impastare anche solo con i tuorli. Ecco le dosi.

Pasta all'uovo

160g farina di grano duro tipo 0
80g semola di grano duro
2 uova intere grandi

Una volta mescolata la farina con le uova, lavorate l'impasto su una spianatoia, classica è quella di legno, ripetendo due movimenti: appiattire e ripiegare la sfoglia fin quando l'impasto non risulterà liscio ed omogeneo. Potrebbe essere un pò faticoso ma potete semre farvi aiutare da un uomo... è un bel modo di passare del tempo insieme! Quando l'impasto avrà riposato per circa un'ora potrete tirarla anche molto sottile.

Quando avrete raggiunto una certa pratica, potete passare anche a colorare la pasta, i risultati, specialmente se si combinano i colori, come nella "paglia e fieno", sono di grande effetto. I "coloranti", barbabietole, pomodori, spinaci, bietole, zafferano, cacao, aggiungono inoltre alla sfoglia un delicato sapore. Ovviamente, eccezion fatta per lo zafferano ed il cacao, richiedono un pò di preparazione: gli spinaci vanno fatti appassire in padella in modo che l'acua che contengono evapori e poi vanno tritati motlo finemente, lo stesso vale per le bietole. Le barbabietole vanno "asciugate" in forno e frullate e per il pomodoro e sufficiente usare un pò di concentrato. Naturalmente per aggiungere questo tipo di ingrediente umido bisognerà ridurre la quantità di liquido, uova o acqua, altrimenti la sfoglia sarà troppo morbida a difficile da stendere. Infarinatela spesso.

Pasta al cacaoPasta verde

180g farina di grano duro tipo 0
80g semola di grano duro
2 uova intere grandi
70g spinaci sbollentati e tritati finemente

Pasta al cacao

120g farina di grano duro tipo 0
80g semola di grano duro
2 uova intere grandi
50g cacao amaro

 

Pasta rossa

180g farina di grano duro tipo 0
80g semola di grano duro
2 uova intere grandi
1 barbabietola cotta e frullata

Pasta gialla

160g farina di grano duro tipo 0
80g semola di grano duro
2 uova intere grandi
1 bustina di zafferano

Procedere come per la pasta semplice e tirarla sempre dopo un'ora circa di riposo.

La pasta così preparata si presta ad essere consumata in forma di tagliatella, spaghetto, tagliolino, farfalle, pappardelle, lasagne, ma potete utilizzarla che per fare ravioli, tortellini, cannelloni ecc.

Ravioli

 

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di HOBBYDONNA
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1