La rubrica di Benessere naturale di Febbario parla di consigli e trucchi per stare bene ed essere belle con metodi naturali, offerti dall'Almanacco Barbanera dal 1762, il più celebre almanacco d'Italia.

Intestino  o secondo cervello o cervello viscerale

photo credit: www.changel.it

Intestino e buonumore

Detto anche “secondo cervello” o “cervello viscerale”, l’intestino è intimamente connesso al sistema nervoso centrale. Esiste inoltre un’analogia tra l’intestino e il cervello, caratterizzati da  compiti e funzioni simili. Il cervello recepisce le informazioni con cui nutre la conoscenza, l’intestino assimila le sostanze con cui alimenta il corpo. Non è certo un caso che nella pancia si somatizzino le emozioni più forti e non è un caso neppure che chi accusa disturbi intestinali spesso soffra di cattivo umore. Ecco alcune regole e consigli preziosi per mantenere l’intestino sano e l’umore sempre alto. I cibi da evitare: zuccheri raffinati, farine raffinate, caffè, alcolici, bibite zuccherate, carne rossa, latticini, glutine per celiaci o intolleranti. I cibi favorevoli: frutta e verdura antiossidanti e depurativi come spinaci, broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, melagrane, meloni, papaya, e bere due litri di acqua al giorno.

Pubblicità

PIÙ BELLI E IN FORMA

Impacco per capelli sfibrati

Se i capelli sono sfibrati dalle intemperie dell’inverno, dopo uno shampoo fate un impacco mescolando 4 cucchiai di semi di psillio con un infuso forte di foglie di betulla. Tenete in posa per almeno 30 minuti, poi sciacquate bene.

Maschera trattamento per capelli sfibrati

photo credit: cosmogirls.co.ke

Labbra morbide e idratate

Per evitare labbra arrossate, conseguenza frequente di freddo e vento, preparate un balsamo mescolando a bagnomaria 1 cucchiaino di burro di cacao e 1 cucchiaino di burro di karité. Versate il composto caldo in un vasetto, aggiungete 1 goccia di vitamina E – si acquista in farmacia – e profumate con 1 goccia di olio essenziale di rosa o di arancia.

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Corbezzolo, per esprimere stima

Arbusto sempreverde caratteristico della macchia mediterranea, il corbezzolo ha fiori che si presentano come dei piccoli bottoncini bianchi e che sbocciano nello stesso momento in cui ne maturano le rosse bacche, frutti gustosissimi con cui si possono preparare deliziose marmellate. In Algeria e in Corsica si ricava da queste bacche un vino speciale, in Dalmazia, ma anche in altre regioni europee, ci si distillava un’acquavite, mentre in alcune zone dell’Italia centrale, ma soprattutto in Sardegna, vi si lasciano sciamare le api per ottenere un miele pregiatissimo dal gusto amarognolo.
Pianta magica per i Romani, il corbezzolo – così poco esigente che oggi si può coltivare anche sui nostri balconi – è considerato simbolo di stima e si usa per decorare la casa.

Corbezzolo

photo credit: springspreserve.org

Hanno detto:

La bellezza non è nel viso. La bellezza è nella luce del cuore.
Kalhil Gibran

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Giugno 2018
L M M G V S D
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1