euphraliaQuesta  rubrica è stata gentilmente offerta dall'Editoriale Campi che pubblica l'Almanacco Barbanera, dal 1762 il più celebre almanacco d'Italia che festeggia nel 2012 il suo 250° anniversario. 

Eufrasia e camomilla per occhi arrossati


Sono molti gli agenti che possono procurare infiammazioni agli occhi: eccessiva ventilazione, irradiazione solare, smog, agenti inquinanti, uso eccessivo e continuato delle lenti a contatto, stropicciamento continuo con le dita, impiego prolungato del computer. Si avverte come un corpo estraneo nell’occhio che buca come un ago ogni volta che si spostano i globi oculari. Un errore consiste nel tamponare gli occhi arrossati o con scarsa lacrimazione con batuffoli di ovatta imbevuti di infuso di camomilla. È vero, la camomilla ha un effetto sfiammante, ma la manovra è a rischio infettivo perché non si svolge in condizioni asettiche, indispensabili per organi così delicati come gli occhi. Ricordiamoci invece che in commercio esistono colliri a base di eufrasia, pianta dotata di azione antisettica, e camomilla: si tratta di colliri capaci di tenere bagnato l’occhio, di sfiammarlo, di detergerlo e disinfettarlo. Una fialetta al giorno, metà in un occhio e metà nell’altro (in genere ci sono circa dieci gocce in ogni fiala), sarà efficace per umidificare l’occhio e iniziare a risolvere il problema.

Pubblicità


PIU' BELLI E IN FORMA

Labbra morbide
Se il vento di marzo irrita e secca le labbra, preparate in casa un balsamo delizioso: sciogliete in un pentolino un cucchiaio di cera d’api con un cucchiaio di olio di albicocca e uno di calendula. Togliete dal fuoco, continuate a mescolare e, quando il balsamo sarà parzialmente raffreddato, aggiungete una goccia di olio essenziale di arancio. Conservate in scatolini chiusi.

Pori dilatati
L’infuso di foglie e fiori di arancio selvatico, da usare come tonico, è perfetto da applicare sulla pelle con pori dilatati. gerbera

Per la bellezza del decolletè
Per un seno più pieno usare con costanza creme a base di gardenia asiatica.

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

La gerbera, simbolo della giovinezza
La Margherita del Transvaal o Gerbera jamesonii, in onore del grande naturalista tedesco  Gerber, fu portata in Inghilterra nel 1887, divenendo ben presto oggetto di appassionato studio e di incroci che portarono a stupendi ibridi dai più svariati colori. Quello che colpisce di questa corposa margheritona è l’eleganza che nasce dalla rigorosa e simmetrica disposizione dei suoi petali e da quella semplicità che la rende un’autentica… primadonna. Con la sua eleganza, compare spesso nei bouquet ed è di buon auspicio regalarle per i compleanni. Questo fiore simboleggia la giovanile bellezza.

Hanno detto

Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata. 

Albert Einstein

 

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Dicembre 2019
L M M G V S D
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5