natural-cosmetics

Comunicato stampa Icea - Istituto per la certificazione Etica e Ambientale - Agenzia di stampa  MediaMente Comunicazione  


Il 16 Aprile 2010 è stato presentato a Cosmoprof , la fiera dei cosmetici a Bologna, un disciplinare che definisce e regolamenta il cosmetico biologico, condiviso da 5 paesi europei. "Cosmos" (Cosmetics Organic Standard), sottoscritto dagli enti certificatori di Italia, Francia, Inghilterra, Germania e Belgio stabilisce in Europa le caratteristiche dei cosmetici "secondo natura".

Pubblicità

Curare la bellezza con cosmetici rigorosamente “naturali” è diventata una richiesta forte da parte del pubblico, ma che a volte risulta ingannevole. Come si riconosce un cosmetico biologico?
Oggi, in assenza di normativa in merito, si può aderire a un codice di autoregolamentazione, su base volontaria, e adottare un marchio per la produzione di cosmetici bio ecologici (Icea in Italia, Ecocert in Francia, Soil in Inghilterra, Bdih in Germania e molti altri enti e associazioni di industrie). Ovvia la confusione per i produttori esteri, che devono adeguare le formulazioni e moltiplicare i costi di certificazione, ma ovvie anche le difficoltà di comprensione per chi desidera fare un acquisto biologico e naturale nei negozi europei.
 
Dal 4 maggio 2010 le cose cambieranno: entrerà in vigore Cosmos, ovvero Cosmetics Organic Standard e verranno assegnate le prime certificazioni dopo i rigorosi controlli necessari. Il nuovo standard europeo è stato approvato da tutti i principali certificatori europei - la francese Ecocert, la tedesca Bdih, l’inglese Soil Association, la belga Bioforum - e Icea, Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, con sede a Bologna, che è stato tra i primi enti promotori  dell’intero progetto.
I principi cardine di Cosmos, che definiscono un cosmetico “naturale” sono l'applicazione della chimica verde, requisito indispensabile per ottenere la certificazione, mentre l’utilizzo della nanotecnologia viene severamente limitato, almeno fino a quando saranno disponibili informazioni più precise sui possibili effetti collaterali.

I nuovi rigorosi standard europei prevedono due livelli distinti di certificazione, una per il prodotto biologico, una per il prodotto naturale. Per il primo impone che sia bio almeno il 95% degli ingredienti agricoli ottenibili con semplici metodologie fisiche di estrazione, e almeno il 20% sul totale del prodotto finito, considerando anche l'acqua. Anche il prodotto naturale non dovrà avere più del 2% di materie prime di sintesi. Per un prodotto cosmetico garantito e di qualità si richiede il rispetto di requisiti animalisti e ambientali con un linguaggio comune, che copre dalla definizione delle diverse categorie di ingredienti cosmetici ai calcoli per quantificare le diverse percentuali di bio, di naturale e di petrolchimica residua, mai superiore al 2 %.
C’è anche uno sforzo di definire i criteri per un packaging rispettoso dell’ambiente, e una sezione specifica di “environmental management” che richiede l'esistenza di procedure produttive a basso impatto ambientale. Uno degli obiettivi di questo standard, è quello di arrivare a una regolamentazione ufficiale all’interno dell’Unione Europea, con un percorso analogo a quello che fu vent’anni fa per l’alimento biologico.
 
Sono ormai 2.847 i prodotti di bellezza certificati da Icea, il 23% in più rispetto a un anno fa. La parte del leone la fanno le creme viso (409), creme corpo (309), prodotti per i capelli (213), bagnodoccia (173) e saponi (179). Molte sono anche le materie prime (839) e poi latte/tonico viso (115), oli corpo (123), scrub/maschere (107), per uomo (30), solari (45), make up (76), igiene orale (38), deodoranti e profumi (35).

L’elenco completo delle aziende e dei cosmetici certificati, con relative composizioni, è consultabile sul sito Icea, www.icea.info seguente link: http://www.icea.info/it/perche-bio/cosmesi-e-detergenza
 

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it

E' proibita la riproduzione per scopi commerciali.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti alla newsletter di Hobbydonna rimarrai aggiornata su tutte le nostre novità!
Non ti invieremo MAI spam... garantito!
I agree with the Privacy policy

Link consigliati

Calendario Fiere

Ottobre 2019
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3