Benessere e felicità sono l'obbiettivo che ci si deve porre. Ma ci si può allenare alla felicità? Certo!... E qui ti spiego come
Questi ed altri consigli di bellezza e armonia naturale sono offerti dall'Almanacco Barbanera dal 1762, il più celebre almanacco d'Italia.

Allenamento alla Felicità

photo credit: www.pixabay.com

Alleniamoci alla felicità

Piacevole stato dell’essere, come tutti i sentimenti positivi, anche la felicità può essere coltivata. Insomma, la buona notizia è che ci si può “allenare” alla felicità: ecco come. Il primo passo è decidere come trascorrere il proprio tempo, quali persone frequentare, quali emozioni provare quando si è liberi di farlo, ad esempio fuori dagli orari di lavoro. Scegliere amici ottimisti, praticare attività che si amano e danno soddisfazione, vivere emozioni considerate positive e importanti.
Per facilitare questo processo ci sono alcuni specifici esercizi per favorire la felicità. Ad esempio la mattina, prima di alzarvi, concentratevi su un’azione importante della giornata. Provare gratitudine per qualcosa di bello, ogni giorno. Limitare il flusso dei pensieri negativi con considerazioni positive su voi stessi e sugli altri. Anche aiutare gli altri nei loro momenti difficili alimenta la loro e la vostra felicità.

Pubblicità

PIÙ BELLI E IN FORMA

Pelle tonica e abbronzata

Se il sole dell’estate oltreché abbronzarvi ha avuto anche l’effetto di rilassare un po’ la pelle, sarà utile l’estratto di Kigelia africana. Particolarmente ricco di flavonoidi capaci di rallentare l’invecchiamento, ha un riconosciuto effetto tensore e rassodante che dona compattezza alla pelle.

“Profumato” relax

Per preparare una tisana rilassante e profumata, fate bollire per 10 minuti una stecca di cannella, delle scorze di un’arancia biologica (senza la parte bianca) e dello zenzero tagliato a piccole fette. Filtrate il preparato e aggiungete una goccia di olio essenziale di vaniglia. Ottimo da bere nei momenti di relax.

Tisana allo zenzero

photo credit: pikabu.ru

Capelli docili al pettine

Sole e salsedine, ma anche il cloro dell’acqua della piscina, non sono sempre amici dei capelli. Così, per averli lucidi e facili da pettinare, basterà aggiungere un cucchiaino di polpa estratta dalle foglie di aloe vera ad uno shampoo delicato.

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Zinnia, fiore della nostalgia

Nella seconda metà del Settecento vennero importate in Europa circa quindici varietà botaniche di zinnia, pianta originaria del Nuovo Mondo. Tali varietà furono utilizzate per crearne altre a fiori doppi in nuance sfumate dal giallo all’arancio, al rosso, al rosa e al bianco. Fu Linneo, il famoso medico e botanico svedese vissuto nel XVIII secolo, a battezzarla così, onorando il suo discepolo Gottfried Zinn. La zinnia, dai multicolori capolini che fioriscono da giugno fino a ottobre, nel linguaggio dei fiori simboleggia la nostalgia e i pensieri rivolti agli amici lontani.

Zinnia

photo credit: www.pixabay.com

Hanno detto:

L’umiltà e la semplicità sono le due vere sorgenti della bellezza.
Johann Winckelmann


Se sei interessata alla cosmesi naturale  e a come realizzare cosmetici fai-da-te, leggi i libri della  sezione Libri che parlano di bellezza naturale.

Le immagini e l'idea di questa particolare realizzazione sono un copyright (c) di Hobbydonna.it
E' proibita la riproduzione per scopi commerciali

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla Newsletter

Acconsento al trattamento dei miei dati, come da Informativa sulla privacy

Link consigliati

Calendario Fiere

Maggio 2018
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3